iOS 11 guida al Jailbreak: ecco come eseguirlo

Lo sviluppatore e hacker Jonathan Levin ha rilasciato in queste ore LiberiOS, un nuovo tool per il jailbreak che consente, per la prima volta, di eseguire lo sblocco di iOS 11 e delle successive versioni dell’ultimo sistema operativo di Apple.

Vediamo come scaricare ed utilizzare il programma.

Premesse

  • LiberiOS è un tool per il jailbreak che supporta iOS 11, iOS 11.0.1, iOS 11.0.2, iOS 11.0.3, iOS 11.1, iOS 11.1.1, iOS 11.1.2.
  • Attuaomenmte questo tool non è in grado di eseguire il jailbreak su iOS 11.2 e iOS 11.2.1, nonché su iOS 11.2.5 (beta).
  • Il tool per il jailbreak supporta tutti i dispositivi iOS aggiornati ad iOS 11 o successive versioni compatibili, ergo iPhone X, iPhone 8, iPhone 8 Plus, iPhone 7, iPhone 7 Plus, iPhone 6s, iPhone 6s Plus, iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone SE, iPhone 5s, iPad Pro 12.9”, iPad Pro 12.9” (seconda generazione), iPad Pro 10.5”, iPad Pro 9.7”, iPad Air 2, iPad Air, iPad (2017), iPad mini 4, iPad mini 3, iPad mini 2.
  • Questo jailbreak è di tipo semi-tethered e richiede quindi la ri-esecuzione di alcuni step che troverete nella nostra guida ad ogni riavvio del dispositivo.
  • Eseguite un backup completo, possibilmente sia su iTunes che su iCloud, del vostro dispositivo prima di procedere con lo sblocco.
  • Assicuratevi anche che il vostro device abbia un quantitativo di batteria sufficiente per completare l’intera operazione di sblocco.

Ricordiamo anche che Saurik ha affermato che sta lavorando ad un nuovo Jailbreak che supporta in pieno Cydia e i substrate.

Nota: Attualmente Cydia non è incluso in questo jailbreak e quindi non verrà installato durante l’esecuzione della procedura. Sconsigliamo di cercare ed installare Cydia tramite sorgenti non ufficiali. Molto meglio attendere sviluppi ufficiali in vista di una prossima release di questo tool per il jailbreak. Anche Cydia Substrate ha bisogno di essere aggiornato per funzionare su iOS 11.

Nota 2: questa è una prima release di LiberiOS e probabilmente il tool verrà migliorato in seguito, includendo l’installazione automatica di Cydia e la compatibilità con il Mobile Substrate.

Occorrente

  • File .IPA di LiberiOS Jailbreak (DOWNLOAD)
  • Cydia Impactor (DOWNLOAD)
  • Un PC/Mac/Linux.
  • Una connessione ad Internet.
  • Un account Apple ID Developer.

Guida

1. Per prima cosa scaricate LiberiOS Jailbreak e Cydia Impactor dai link proposti in precedenza. Cydia Impactor è un programma per computer, disponibile in versione per PC, Mac e Linux. Scaricate, ovviamente, la versione compatibile con il vostro sistema operativo.

2. Installate LiberiOS IPA utilizzando Cydia Impactor: per farlo collegate il vostro iPhone, iPad o iPod touch al computer tramite il cavetto e aprite Cydia Impactor sul vostro computer. Trascinate quindi il file di LiberiOS sul programma ed inserite la mail del vostro Apple ID e la relativa password. Non preoccupatevi, i dati saranno inviati unicamente ad Apple. È necessario un account Apple Developer altrimenti il procedimento non andrà a buon fine.

3. Terminato il processo automatico di Cydia Impactor, troverete l’app di LiberiOS all’interno della schermata Home del vostro dispositivo. Prima di aprirla, recatevi in Impostazioni > Generali > Gestione dispositivo e premete sul nuovo profilo appena installato sul vostro device. Quindi toccate su “autorizza sviluppatore”.

4. A questo punto tornate nella schermata Home e aprite l’app “LiberiOS” e premete su “Do it” per avviare la procedura vera e propria di jailbreak. Da questo momento in poi la procedura di sblocco sarà completamente automatica e alla fine avrete tra le mani un dispositivo con iOS 11 jailbroken. LiberiOS vi confermerà l’esecuzione del jailbreak con il messaggio “It worked”.

5. Fatto questo, ad ogni riavvio del dispositivo sarà necessario lanciare nuovamente l’app di LiberiOS per utilizzare tutti i tweak installati sul dispositivo. In alternativa il dispositivo si avvierà in stato non-jailbroken. Bisogna anche ricordare che il profilo di LiberiOS scade ogni 7 giorni, quindi sarà necessario rieseguire l’installazione dell’app ogni settimana tramite Cydia Impactor.

Come detto già prima, questo jailbreak è ancora in stato preliminare e verrà probabilmente migliorato in futuro. Se non siete sviluppatori o comunque non avete le sufficienti conoscenze per procedere all’installazione manuale di Cydia o dei vari tweak, vi consigliamo di attendere una successiva release più stabile. In alternativa, non esitate a farci sapere come vi state trovando con LiberiOS!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *